COMTecnica 
DIVENTA SPONSOR 
CONTATTI 

Come rendere l’Informazione più intelligente oggi?

Per rispondere a questa domanda i professionisti della Comunicazione Tecnica hanno un appuntamento importante da non dimenticare: la COMtecnica Conference, che l'anno scorso si è svolta a Bologna, l'11 e il 12 aprile 2018.

Di seguito un resoconto dettagliato delle due giornate del 2018, in cui i partecipanti hanno ricevuto input ed idee su come migliorare i loro contenuti ottenendo suggerimenti professionali anche attraverso un utilissimo networking con esperti e persone del settore. Alla fine, sono stati in grado di avvicinarsi a una risposta: per rendere le proprie informazioni più intelligenti, i comunicatori tecnici dovrebbero concentrarsi sull'implementazione di contenuti strutturati e dinamici e considerare maggiormente gli aspetti legati all’usabilità.

Per la terza volta consecutiva, COMTecnica è stata ospitata da tekom Europe in collaborazione con COM&TEC. L'argomento principale di COMtecnica 2018 è stato l'Informazione Intelligente focalizzata su processi smart per la content delivery. I partecipanti, principalmente italiani, hanno potuto beneficiare della grande varietà di relatori internazionali e hanno potuto incontrare persone nuove ampliando la loro community all’interno delle associazioni tekom Europe e COM&TEC.

Immergersi in Informazioni Intelligenti: questo è ciò che gli esperti raccomandano

Concentrarsi su Processi Smart

Jang Graat, un noto speaker presente alle conferenze tcworld e tekom Europe, ha iniziato la conferenza con una presentazione sul tema extreme single-sourcing, o in altre parole: "scrivere una volta, pubblicare ovunque". Il concetto di riutilizzo dei contenuti è stato citato da diversi esperti, ad esempio da Robert Kratky nella sua presentazione su Going Modular: Turning Legacy Docs Into User Story-Based Content.

I partecipanti hanno ascoltato con grande interesse i suggerimenti su come riutilizzare i contenuti esistenti in contenuti basati sulle storie degli utenti. Un altro aspetto importante di uno Smart Process consiste nel fornire contenuto dinamico in modo che gli utenti possano accedere alle specifiche informazioni richieste in quel momento. Per fornire contenuti dinamici, i comunicatori tecnici dovrebbero adattare metadati e tassonomie in modo da integrare i loro CCMS nelle piattaforme più moderne, come presentato da Davide Osta nel suo workshop.

L'usabilità rimane il fulcro della Comunicazione Tecnica

Cosa hanno in comune i buoni contenuti tecnici? Sono compresi chiaramente alla prima lettura? Tiziana Sicilia, presidente COM&TEC e Nicola Mastidoro evidenziano nel loro discorso introduttivo: "Possiamo sapere se il nostro contenuto è adeguato e chiaro solo chiedendo ai nostri lettori". Nicola Mastidoro ha chiesto ai partecipanti/lettori quanto e come hanno compreso diversi abstract di documentazione, presi ad esempio, e ha poi applicato l’indice di leggibilità. Il risultato del test ha dimostrato che evitare parole lunghe, ridurre i sinonimi e spaziature del testo sostituendole con punti elenco aumenta la leggibilità.

Un punto illuminante per i partecipanti è stato il workshop e la presentazione del relatore di fama internazionale Leah Guren, che ha fatto fare ai partecipanti un viaggio verso i segreti della User Compliance e dei buoni contenuti per la localizzazione (good content for localization). Un partecipante ha dichiarato: "Ho già applicato suggerimenti e best practice per la localizzazione. Ho apprezzato molti input su come "vendere" le idee agli stakeholder".

Chatbot: un buon tema di discussione

Particolare attenzione è stata prestata al tema dei chatbot: I partecipanti hanno chiesto per esempio: “Può un chatbot riutilizzare l’informazione che ho creato? Piacciono davvero i chatbot agli utenti?” Sebbene le conversazioni dei chatbot possano essere costruite in modo comprensibile, come hanno dimostrato Priscill Orue e Tomasz Prus nella loro presentazione, i chatbot sono ancora sulla strada per diventare più naturali e intelligenti. Quando si lavora con i chatbot, i comunicatori tecnici possono prendere in considerazione queste linee guida di progettazione conversazionale.

Le opportunità di Networking ed il contesto italiano

Le sessioni interattive, i workshop e le pause caffè costituiscono sempre una grande opportunità per fare networking ed incontrare colleghi, partecipanti e speaker o acquisire nuovi contatti.

Citazioni dalle varie presentazioni

  • “Se il paragrafo deve essere riletto vuol dire che non è sufficientemente leggibile." - Nicola Mastidoro
  • "Il lavoro di squadra tra i vari reparti è fondamentale. I comunicatori tecnici dovrebbero strettamente collaborare con le aziende loro clienti"- Tiziana Sicilia
  • "Il chatbot è tanto intelligente quanto la fonte di conoscenza a cui è connesso. Il fulcro di un chatbot è costituito da una serie di decisioni che catturano tutte le possibili situazioni"- Fabrice Lecroix
  • "Rendilo semplice. Non preoccuparti di non essere abbastanza sofisticato"- Leah Guren
  • "Molti fattori influenzano la User Compliance come per esempio l’età, la cultura e l’istruzione ma nulla sta facendo cambiare il comportamento degli utenti più della tecnologia!"- Leah Guren